lunedì 25 marzo 2019

Nuova nomina per il Presidente Provinciale Earth Chieti

Il Presidente Regionale Earth Abruzzo Barbara Zenone, ha nominato come responsabile regionale all'ambiente il Presidente Provinciale Earth Chieti TATONE Massimo.

Tatone, da oltre 26 anni si occupa sul territorio di Ortona e zone limitrofe delle problematiche ambientali in stretta collaborazione con gli enti di competenza. Ottima collaborazione con i militari della Capitaneria di Porto di Ortona e con i Carabinieri Forestali.
Da settembre 2018 a oggi ben 5 indagini svolti per reati ambientali assieme alla capitaneria, di cui 4 chiusi con relative denunce e sanzioni e il 5° caso ancora in fase di accertamenti.

Breve storia del presidente provinciale Tatone Massimo:

Nel 1994 entra come volontario nella Protezione Civile fino all'anno 2017, ricoprendo per 5 anni la carica di presidente territoriale e consigliere europeo del gruppo SER CB UNION.
Volontario del gruppo Valtrigno San Salvo, per poi essere nominato responsabile di sezione Valtrigno Ortona.


Entra nel 2002 a oggi a far parte
dell’associazione nazionale carabinieri sezione di Ortona

Amante della natura e del suo territorio scende in campo contro il famigerato Centro Oli dopo essere entrato in contatto con persone competenti del settore e aver effettuato sue ricerche sul H2S idrogeno solforato appare turbato e allarmato sulla gravità che potrà portare sul nostro territorio.

Da ormai 26 anni si occupa di tutela ambientale e tutela della salute pubblica collaborando fortemente  i carabinieri Forestali, Capitaneria di Porto,  con i comitati ambientali sul territorio, Arta, Nas, e Noe.  
Spesso si è occupato anche di sociale occupandosi di famiglie con vari problemi economici che non potevano permettersi di fare spese per cibo. Attivandosi su fb grazie ad amici e di sua spontanea volontà hanno aiutato con beni di prima necessità queste famiglie bisognose.

Dal 2005 al 2010 Responsabile Autisti Soccorritori presso la cooperativa Croce Abruzzo

Nel 2009 e nel 2010 il Sig. Tatone Massimo viene nominato dal sindaco di Roccamontepiano responsabile comunale di protezione civile e emergenza per gli eventi del mese di agosto.


Nel 2011 viene nominato coordinatore Dell'A.E.O.P 
( Associazione Europea Operatori Polizia )

Anno 2017 Nominato Responsabile locale delle Guardie Ambientali D'Italia sez. di Ortona. Dimesso a Aprile 2018.

Luglio 2018 nominato presidente provinciale Earth associazione per la difesa animale e la tutela ambientale

Marzo 2019 nominato responsabile regionale earth per la tutela ambientale. 

Dal 2017 al 2018 entra in collaborazione con l'associazione Abruzzo Ecosolidale di Francavilla al Mare, partecipando alla raccolta dei tappi di plastica dove ha permesso la realizzazione di un altalena per disabili per la città di Francavilla al Mare. 

lunedì 18 marzo 2019

QUANDO L'UNIONE FA LA FORZA


Noi siamo solo volontari ....non sempre riusciamo ad essere presenti....essere volontari comporta anche delle spese...ma cmq fin ora abbiamo e stiamo facendo il possibile......le segnalazioni sono tante sia in ambito ambientale sia in ambito animale....e vi posso garantire che non è facile....i reati di questo genere ormai sono all'ordine del giorno...inutile fare lo sciopero della terra e poi lasciate uno schifo...(anche se è stata più un marcia politica..cmq)
DA SETTEMBRE 2018 a oggi sul territorio Ortona, San Vito, Tollo....si stanno svolgendo vari controlli capillari e molti hanno dato ottimi riscontri e risultati......NON CI NASCONDIAMO E NON ABBIAMO PAURA DI AFFRONTARE E DIFENDERE IL NOSTRO TERRITORIO, perché possiamo contare sull'operatività e la collaborazione di questi Enti....
Dobbiamo anche contare che questi enti sopratutto, Nas, CC forestali cc del Noe e arta sono in pochi come personale....i
Ma piano piano chi INQUINA CHI MALTRATTA ANIMALI VENGONO PRESI E PUNITI.....

SE ANCHE TU NEL TUO COMUNE VUOI DIFENDERE L'AMBIENTE ( per dare un mondo migliore ai tuoi figli) e difendere gli Animali......UNISCITI A NOI....
ATTIVA UNA NOSTRA SEZIONE NEL TUO COMUNE.....

EARTH è UN ASSOCIAZIONE NAZIONALE, RISPETTATA E IN FORTE CRESCITA......
EARTH è ANCHE PROTEZIONE CIVILE SE VOLETE ATTIVARE UN NUCLEO DI PROT. CIV.







Abbandono cuccioli




Cuccioli appena abbandonati sul territorio di Tollo....la Earth DelegazioneProvinciale Chieti sul posto in attesa dell'intervento asl.
 I cuccioli prelevati dalla Asl veterinaria e messi in sicurezza......








Ennesimo abbandono rifiuti in località Caimpino di Ortona

Località c.da Ciampino di Ortona....zona bonificata tempo fa è di nuovo una discarica....i rifiuti sono a rischio di caduta sulla strada provinciale sottostante.....
Verifiche in corso.....da parte nostra.










venerdì 8 marzo 2019

Per tutti coloro che lasciano cani vaganti, non custoditi possono essere denunciati ai sensi dell'art 672 del codice penale....

divieto di esporre frutta sulle strade....

Con la Sentenza n. 6108 del 10/02/2014 la Corte di Cassazione ha sancito il divieto di esporre frutta e verdura all’aperto fuori dai negozi, sui marciapiedi o sulle bancarelle in zone di grande traffico, per cattivo stato di conservazione degli alimenti.
Rischiano quindi una sanzione i titolari dei negozi ortofrutticoli che espongono la loro merce all’esterno dell’esercizio, per violazione dell’art. 5 lett. B) della legge 283/1962, in quanto la norma sancisce che: “è vietato,nella preparazione degli alimenti o bevande, vendere, detenere per vendere o somministrare come mercede ai propri dipendenti, o comunque distribuire per il consumo, sostanze alimentari: […] b) in cattivo stato di conservazione“.
Verdura e frutta esposte all’aperto sono soggette a subire un deterioramento ed un peggioramento qualitativo da parte degli agenti atmosferici e delle sostanze inquinanti, con possibili effetti negativi sulla salute dei consumatori. I giudici della Suprema Corte hanno infatti ritenuto che la sola esposizione all’aperto potesse condizionare lo stato di conservazione degli alimenti, in violazione della disciplina dettata dalla legge del ’62.
L’acquisto di prodotti alimentari sulle bancarelle può però anche esporre a rischi legati alle maggiori difficoltà per garantire, soprattutto nel periodo estivo, una corretta temperatura di conservazione degli alimenti deperibili e talvolta esporre anche alla carenza di informazioni per il consumatore dovute ad una etichettatura incompleta o assente. Altrettanto importante è quindi valutare le modalità di esposizione degli alimenti: la mancata protezione dalla luce solare diretta e dagli insetti o la presenza di salumi o formaggi conservati fuori da banchi frigoriferi ed esposti a temperature che nel periodo estivo possono superare i 30°C sono da evitare per le possibili alterazioni legate alla denaturazione di alcune sostanze contenute nell’alimento stesso ed allo sviluppo della flora microbica.
Sussiste anche per la vendita su aree mercatali l’obbligo di presenza dell’etichettatura. Anche per la vendita diretta dal produttore devono essere fornite infatti le indicazioni previste dal D.lgs. n. 109/1992.
Prima di acquistare occorrerebbe pertanto verificare la presenza su di un etichetta, su un cartello o su un registro a disposizione del cliente, almeno:
la denominazione di vendita (di che prodotto si tratta);
l’elenco degli ingredienti;
le modalità di conservazione nel caso in cui si tratti di prodotti deperibili (es. salumi freschi).